Udito e comunicazione

Comunicazione CAB oido

L'udito è una parte fondamentale della nostra comunicazione, poiché senza un udito corretto è impossibile interpretare i suoni del nostro ambiente e, quindi, comunicare con i nostri simili.

La comunicazione, come processo di scambio di idee, emozioni e pensieri, richiede un orecchio che permetta di ricevere e interpretare correttamente i suoni.

Mantenere un orecchio sano e un udito corretto è una condizione necessaria per sentire i suoni dell'ambiente circostante, ecco perché diciamo che l'udito e l'udito sono una parte fondamentale per garantire la nostra sopravvivenza come individui.

L'udito nello sviluppo del linguaggio

Durante le prime fasi della vita e in cui si sviluppa il linguaggio, il buono stato del sistema uditivo è una condizione fondamentale. Il linguaggio fa parte dello sviluppo della nostra socializzazione e umanizzazione.

orecchio e comunicazione
citazioni libere img

La capacità di comunicare verbalmente si sviluppa dai primi mesi di vita fino all'adolescenza.

La capacità di comunicare verbalmente si sviluppa dai primi mesi di vita fino all'adolescenza.È durante i primi anni di vita che si verifica la massima velocità di apprendimento e si acquisiscono gli strumenti di base per la padronanza.

Per questo motivo, se si verificano problemi di udito in questa fase della vita, è fondamentale che possiamo individuarli e porvi rimedio al fine di non ostacolare il corretto sviluppo del linguaggio e comunicazione nel bambino.

Parti dell'orecchio

L'orecchio è diviso in tre parti: l'orecchio esterno, l'orecchio medio e l'orecchio interno.

  • Orecchio esterno: È costituito dal padiglione e dal canale uditivo esterno.
  • Orecchio medio: Formata dal timpano e dalla cassa timpanica, che contiene una catena di ossicini articolati: il malleo, l'incuso e la staffa.
  • Orecchio internoLa parte acustica corrisponde alla coclea, che contiene l'organo del Corti e le cellule ciliate.
parti dell'orecchio

L'orecchio è diviso in tre parti: l'orecchio esterno, l'orecchio medio e l'orecchio interno.

Come sentiamo?

Dall'orecchio esterno riceviamo l'onda sonora "suono" che a sua volta viene convogliata verso la membrana timpanica. Quando il suono raggiunge la membrana timpanica provoca una vibrazione, questo movimento viene trasmesso alla catena di ossicini e a sua volta alla coclea, generando movimenti nelle sue strutture che stimolano le cellule ciliate sensoriali che inviano impulsi attraverso il nervo acustico, trasmettendo infine il suono al cervello dove il segnale viene decodificato e al suono viene dato un significato.

Ora ti spiegheremo come funziona l'orecchio in ogni sua fase, dal momento in cui un suono raggiunge la parte esterna dell'orecchio fino a quando un segnale bio-elettrico raggiunge il cervello, che ci permette di sentirlo.

Orecchio esterno: Le onde sonore raggiungono il padiglione auricolare, dove vengono captate e condotte nel condotto uditivo fino al timpano.
Orecchio medio: il timpano è una membrana che, quando vibra a causa delle onde acustiche, muove anche la catena di ossicini articolati (chiamata anche catena ossiculare) che, quando questa catena di ossicini si muove, muove la staffa, che è l'ultimo ossicino, che comunica il movimento alla coclea o alla chiocciola. In questa fase, l'energia acustica viene trasformata dalla vibrazione del timpano e poi in energia meccanica quando gli ossicini si muovono.
Orecchio interno: La coclea, o coclea, è riempita di liquido. Quando la staffa viene spinta, il fluido si muove. Quando il fluido si muove, l'energia meccanica degli ossicini in movimento viene convertita in energia idraulica.
L'organo del Corti: contiene le cellule ciliate, che vengono stimolate facendo vibrare le loro ciglia con i movimenti del fluido nell'orecchio interno. In questa fase, l'energia idraulica del fluido viene trasformata in energia bioelettrica, che viene trasmessa attraverso il nervo acustico al sistema nervoso centrale, dove viene elaborata.

ragazza ascoltatrice
citazioni libere img

Il nostro udito richiede cure e attenzioni specifiche

Perché abbiamo bisogno di due orecchie?

Avere due orecchie sane ci permette di avere una migliore percezione della localizzazione dei suoni che ci circondano, oltre a consentirci di avere una migliore intelligibilità in ambienti rumorosi e quindi di mantenere una buona percezione del suono.

oido
citazioni libere img

Abbiamo bisogno di due microfoni indipendenti l'uno dall'altro, i NOSTRI DUE ORECCHINI

Il centro uditivo del cervello ha bisogno di due "microfoni" che sono indipendenti l'uno dall'altro: il nostro due orecchie. Proprio per questo motivo è molto più difficile capire il parlato in un ambiente rumoroso o localizzare i suoni se solo uno dei nostri orecchi funziona.

In passato, i supporti audio venivano registrati con un solo microfono, il che rendeva il suono della musica e della voce piatto e innaturale. Questa tecnica è stata sostituita molto tempo fa dalla registrazione stereo, in cui i suoni vengono registrati con due microfoni e suonano vivaci e naturali.

Dobbiamo mantenere un buon livello di udito in entrambe le orecchie per goderci appieno la vita.

I casi di sordità binaurale si trovano in una situazione simile, perché negli esseri umani l'udito funziona secondo il principio della stereofonia.

Comunicazione e perdita dell'udito

Se in età precoce si riscontrano problemi di udito che ostacolano lo sviluppo del linguaggio e causano difficoltà nella corretta comunicazione, può accadere che in età adulta si sviluppi un'ipoacusia. disturbi dell'udito che rendono difficile la comunicazione.

Un individuo che non cattura correttamente il suono in tutta la sua ricchezza di frequenze e intensità non sarà in grado di elaborare il suono in modo corretto e quindi, non sarà in grado di comprendere correttamente il parlato.

Si tratta di un problema serio perché non solo perdiamo la capacità di comunicare bene, ma si sviluppa anche un processo cognitivo degenerativo.

coppia che parla
citazioni libere img

L'udito è un elemento fondamentale della comunicazione.

Come possiamo vedere, sia nelle fasi di crescita e sviluppo dell'individuo che in quelle di maturità, il pericolo di sviluppare problemi di buona comunicazione è strettamente associato all'udito.

Per questo motivo, quando si notano segni di disturbi dell'udito o di mancato sviluppo del linguaggio, è bene rivolgersi a professionisti della salute per una valutazione e una diagnosi del nostro udito, al fine di evitare l'isolamento causato dalla perdita dell'udito.

medico mano
citazioni libere img

Dovresti sempre chiedere l'aiuto di un audioprotesista.

A questo scopo, abbiamo otorinolaringoiatri che si occuperanno della valutazione diagnostica, logopedisti che lavoreranno sullo sviluppo del linguaggio o sulla sua riabilitazione e audiologi che adatteranno e regoleranno gli apparecchi acustici per un udito corretto.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre novità.

Hai trovato utili queste informazioni?  Lascia un commento? 

Clicca su una stella per valutare!

Punteggio medio 4 / Conteggio dei voti: 27

Per ora, nessun voto. Sii il primo a valutare questo contenuto.

Condividi questo articolo per continuare a creare contenuti interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItalian
Torna su