Farmaci ototossici

farmaci tossici

Nello sviluppo di una medicina coscienziosa ed etica, tutti i professionisti dovrebbero fare un'ananlisi o una storia medica del paziente prima di prescrivere qualsiasi farmaco. I test diagnostici dovrebbero includere un esame uditivo da parte del medico, con particolare attenzione se devono essere prescritti farmaci con effetti ototossici.

Grazie a questa anannesi sarà più facile escludere questi farmaci in disturbi come l'acufene e scegliere il trattamento più appropriato per il paziente.

consultazione2
citazioni libere img

L'anamnesi è un insieme di dati raccolti dalla storia clinica del paziente per facilitare il monitoraggio e la diagnosi oggettiva.

Secondo il Associazione Americana del Linguaggio e dell'Udito, ASHA (acronimo inglese) sono circa 200 farmaci che può causare danni all'apparato uditivo. Di seguito citeremo i principi attivi e non i nomi delle marche dei principi attivi.

Ototossicità negli analgesici OTC

Tra questi ci sono i più comuni. Il acido acetilsalicilico è uno di questi, in dosi elevate può alterare l'udito, si consiglia di non superare 4 grammi al giorno. 

In questa classificazione è incluso anche il ibuprofene, naprossene, acetaminofene.

Antibiotici ototossici

La neomicina è l'antibiotico con maggiore ototossicità. Quando si assumono dosi elevate per via orale o tramite irrigazione del colon per la sterilizzazione dell'intestino, è possibile che venga assorbita una quantità tale da compromettere l'udito, soprattutto in presenza di lesioni diffuse della mucosa del colon.

Tra questi vi sono la ciprofloxacina e la levofloxacina, prescritte per un'ampia gamma di infezioni batteriche che possono causare perdita dell'udito e acufeni.

Fanno parte di questo gruppo anche gli aminoglicosidi, in particolare la gentamicina, la streptomicina e la neomicina.

Antidepressivi ototossici

Sebbene vengano spesso prescritti per alleviare gli effetti psicologici dell'acufene, sono anche ototossici. fluoxetina, amitriptilina, paroxetina, sertralina, citalopram.

Diuretici ototossici 

I farmaci diuretici in medicina sono utilizzati per trattare l'insufficienza renale o la pressione alta. Tra quelli che causano ototossicità ci sono i diuretici dell'ansa, o diuretici "ad alto limite" come furosemide, bumetanide, acido etacrilico in cui dosi elevate possono addirittura causare la perdita dell'udito. 

citazioni libere img

La neomicina è l'antibiotico con maggiore ototossicità

Ototossici in chemioterapia

Il carboplatino e cisplatino Entrambi sono tossici, anche se il primo viene utilizzato come alternativa al secondo in quanto meno dannoso nel trattamento chemioterapico.

Il Gli oncologi specialisti dovrebbero esaminare l'anamnesi del paziente prima di prescrivereL'uso del farmaco non deve essere somministrato a persone con perdita dell'udito o con una storia di perdita dell'udito.

Ototossicità del chinino

La chinina è spesso utilizzata nel trattamento di malaria o malaria. La somministrazione a lungo termine di dosi elevate può causare la perdita dell'udito, anche se nella maggior parte dei casi l'effetto è reversibile.

Ototossicità dei medicinali combinati

L'assunzione di una combinazione di farmaci da prescrizione e da banco può aggravare i disturbi dell'udito.

compresse
citazioni libere img

Non dobbiamo mai associare i farmaci senza la prescrizione del medico

Gli antibiotici aminoglicosidi, ad esempio, sono molto dannosi per le cellule ciliate dell'orecchio interno se combinati con farmaci come la vancomicina, che provoca acufeni, o con un diuretico dell'ansa come la furosemide.

Fattori di rischio per l'ototossicità

I farmaci che alterano l'udito devono essere utilizzati con grande cautela. I pazienti affetti spesso sviluppano disturbi dell'udito a causa di: 

stetoscopio blu e argento 40568
  • La dose di farmaco ingerita
  • Assunzione prolungata del farmaco
  • Quando il paziente ha una ridotta funzionalità renale, non è in grado di eliminare correttamente il farmaco dall'organismo.
  • Storia familiare di problemi di udito causati da farmaci
  • Predisposizione genetica agli effetti dei farmaci ototossici

Sintomi dei farmaci ototossici

I sintomi più evidenti sono:

  • Suoneria nell'orecchio
  • Vertigini o instabilità
  • Perdita dell'udito

Prevenzione

I farmaci ototossici devono essere assunti alla dose efficace. Più basso correttamente prescritto e somministrato da un medicoLa concentrazione del farmaco nel sangue verrà determinata periodicamente durante il trattamento.

Se possibile, prima di somministrare un trattamento con un farmaco ototossico, si consiglia di definire la capacità uditiva del pazienteI sintomi sono segni che compaiono quando il danno causato dal farmaco è grave. 

Le donne in gravidanza dovrebbero evitare di assumere antibiotici ototossici, poiché potrebbero avere effetti sul feto.

rafforzare il rapporto medico paziente 676x395 1
citazioni libere img

Consulta sempre il tuo specialista per una diagnosi corretta

Le persone anziane, quelle con una storia e/o una perdita dell'udito, dovrebbero evitare i farmaci ototossici e optare per farmaci altrettanto efficaci se è possibile un'alternativa.

Inoltre, L'applicazione otica topica deve essere evitata. di farmaci ototossici quando il timpano è perforato, perché possono diffondersi nell'orecchio interno.

Sebbene l'ototossicità di tutti questi farmaci sia nota, essi vengono prescritti perché l'incidenza dei danni è rara, perché non esistono farmaci alternativi o perché il beneficio di alleviare alcuni disturbi supera gli effetti prodotti. 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre novità.

Hai trovato utili queste informazioni?  Lascia un commento? 

Clicca su una stella per valutare!

Punteggio medio 4.7 / Conteggio dei voti: 33

Per ora, nessun voto. Sii il primo a valutare questo contenuto.

Condividi questo articolo per continuare a creare contenuti interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItalian
Torna su